lunedì 2 gennaio 2012

Pizzata di Capodanno

Mi è stato richiesto di postare qualche esempio di pranzo quotidiano..su questa scia posto le pizze e la torta preparati per Capodanno. Nulla di studiato o nutrizionalmente equilibrato alla perfezione. Ma preparati con amore e con il poco che avevo in casa. Soprattutto, l'impasto ha lievitato per ore e ore divenendo assolutamente digeribile.
Mi scuso per le foto, opera del papà Orsetto che è ben noto per il suo stile figurativo un po' troppo ermetico. La sottoscritta stava servendo latte di mamma alla dolce creatura.


Sopra: pizza ai peperoni - ovviamente conservati, per una volta la solanacea è concessa :-)





Ruota agli 8 gusti..o meglio 4 duplicati, proposti con base di pomodoro o in bianco: cipolla caramellata, broccoli stufati, funghi trifolati, peperonata


Pizza TaOlive

 Pizza 'Cielo e Terra': la base è un pesto di sedano e finocchio, le nocciole disegnano una spirale/galassia primordiale e le  olive segnano la Terra..Tanti abbracci  o tante bocche spalancate o tanti uteri partorenti. Il pesto appunto è ottenuto con foglie di sedano e di finocchio crude, pane raffermo ammollato in aceto aromatizzato, semi di girasole, olio extravergine d'oliva


Pizza dittico, peperonata a sn, cipolla marinata su base di zucca marina a ds
Più altre versioni a spicchi di vari gusti e quella con patate.





La torta: sono riuscita a trovare questo residuo da fotografare. Pare sia stata gradita.  La base era un po' di frolla avanzata dall'ennesimo Pasticcio alla ferrarese - versione resistente, che era stata lavorata con un po' di yogurt troppo liquido, farina, aceto e bicarbonato che la facessero gonfiare un po'. Cotta in bianco 15' coperta a 160°, 5' a 180° e 10' scoperta. Poi ho versato il ripieno, qualche decorazione di frolla e infornato per 25'. Ho pennellato bordi e decorazioni con malto d'orzo sciolto nello yogurt troppo liquido e terminato la cottura per altri 5'. Il ripieno: okara cotta con malto d'orzo, zucca, nocciole tritate e yogurt troppo liquido. A fine cottura ho unito il succo di due mandarini e la loro scorza, un po' di cannella e ho frullato il tutto. Prima di infornare ho unito un po' di amido e ho dato una bella mescolata.

Sebbene in corsa, buon 2012 a tutti!

4 commenti:

.B. ha detto...

ma secondo me alla fine servono i post in cui si dice cosa si mangia tutti i giorni.
mica staremo lì sempre a fare preparazioni particolari no? anzi il più delle volte io e marito andiamo di insalata e via. solo che è poco interessante per chi cerca idee e spunti, già.

ma le tue pizze sono invitanti e da mangiare ridendo tutti insieme, sono belle di default :)

Neofrieda79 ha detto...

Più che belle, sono un divertissement. E avevano il significato che, nonostante il poco tempo, portare qualcosa di homemade mi veniva spontaneo, quasi necessario ;-)
Un'insalata preparata con ingredienti freschissimi e con amore è tutt'altro che banale. Un abbraccio!

Carla Leni ha detto...

(auto)produzione degna di un forno! Sembrano dipinte! Scommetto che sono state spazzolate via alla velocità della luce!

Neofrieda79 ha detto...

..addirittura..beh, apprezzate sono state apprezzate ;-)