venerdì 16 dicembre 2011

Cucina delle Feste - ovvero: Terza Chiacchierata di Cucina Resistente

Edit: dopo un po' di spintoni Neofrieda è finita qui. Però adesso che ho dato lasciatemi tornare accanto alle radici del cardo mariano ;-)
Già. Nonostante le ben note difficoltà di Neofrieda nel conciliare la sua natura silvana con l'attuale vita in un contesto assai (in)civilizzato, difficoltà che nel periodo delle Feste diventano ancora più pungenti causa il suo status di madre campagnol-peri-urbana..Oh insomma, nonostante tutto il Natale Resistente dev'essere l'ennesima occasione per dimostrare che gli erbivori si godono la vita.
Neofrieda, ma quanto parli?
Mercoledì 14 dicembre 2011 due vivacissimi e gaudenti gruppi di persone, in orario rispettivamente 18.30-20.30 e 20.45-22.30, ha popolato la Sala Arrigoni del Centro La Resistenza a Ferrara.

Il Menù proposto:

Insalata russa Resistente
Cremosa di lenticchie e lino
Radici colorate in spiedino

..ovvero, due antipasti freddi e uno caldo, con una béchamel aromatica gratinata.



Proseguendo: il piatto della tradizione, che ha tenuto Neofrieda con il fiato sospeso, perché andarlo a toccare ai ferraresi..
Pasticcio ferrarese, versione Resistente



Superare la prova del fuoco ha rinvigorito in Neofrieda certi suoi propositi..Ma uno alla volta! mi raccomando :-)

Alea iacta est

Ringrazio vivamente tutti i ferraresi DOC  e quelli di adozione che hanno condito il momento regalandomi i loro segreti di famiglia sul Pasticcio


ne farò buon uso per i progetti di cui sopra :-)
E ringrazio vivamente Valentina 'Ciufola' Storelli, fotografa ufficiale dell' Introduzione alla cucina sostenibile, per la qualità e la celerità del servizio




Le foto di Valentina parlano da sé :-) In alto: indice di gradimento del Pasticcio erbivoro.
Proseguendo

Seitan in marinatura Resistente
Insalata Resistente di radici agli agrumi


Così la smettete di dire che Neofrieda ce l'ha col seitan. Questione di interpretazione e di chiacchiere che vi tocca sorbirvi ogni volta. Ma mi sono consolata autoproducendolo.
Dulcis in fundo, in tutti i sensi

Pampapato Resistente



Nessun divertimento a veganizzarlo, a parte l'uso del miele in alcune versioni è già erbivoro! Però Neofrieda non ha resistito a renderlo salutista e silvano.

Grazie ancora a tutti i partecipanti, è stata una serata ricca e stimolante! E, con anticipo ma non troppo:
Auguri!

6 commenti:

Nadir ha detto...

si vabbè, ma io voglio le ricette ;-)

Neofrieda79 ha detto...

..e io la promessa che venite ad assaggiare di persona ;-) Comunque ti devo scrivere per chiederti un po' di info, cara..So che sei un'ottima fonte! Bacioni

.B. ha detto...

io ti chiedo scusa per non sapere cosa sono le cose "resistenti"....e anche io vorrei le ricette, che sono così belle quelle robine lì ^^

Neofrieda79 ha detto...

Bibi cara, mi sa che hai messo in luce una lacuna..nel poco tempo per scrivere do troppo per scontato! La dicitura 'Resistente', oltre a essere un omaggio alla nostra storia patria, lo è al Centro ANCESCAO che ci ospita: il Centro Sociale La Resistenza di Ferrara. E il blog collettivo, a cui sarete invitati a partecipare anche voi cuochi a distanza, si chiamerà 'Cucina Resistente' anche in riferimento allo stile veggie come fonte di salute e di valorizzazione delle risorse, dei cibi, della Terra che ce li dona! Ti mando una mail stella, bacione

.B. ha detto...

sei uno spettacolo a me piaci tanto mi sembra a volte di averti qui di fianco invece che al di là di un video ^^
grazie per la spiegazione e per la mail, che è arrivata e ho fatto un urletto di allegrezza :D
bciotto ^^

Neofrieda79 ha detto...

:oops:
Un abbraccione <3